"Voi siete gli artefici della vostra condizione passata, presente e futura. La felicità o la sofferenza dipendono dalla vostra mente e dalla vostra interpretazione"

Il Centro Di Terapia Strategica, Istituto di RICERCA FORMAZIONE E ATTIVITÀ CLINICA, fondato nel 1987 per volontà di Giorgio Nardone e Paul Watzlawick, ha dato origine in Europa allo sviluppo di una formazione e ricerca basato non sulla tradizione della psichiatria o della medicina, ma sulla tradizione della logica, dell'antropologia, della filosofia e dello studio della comunicazione per affrontare e risolvere i problemi degli esseri umani a qualunque livello, problemi individuali, di relazione e tra i gruppi, continuando a sperimentare come criterio di ricerca i costrutti della cosiddetta Scuola di Palo Alto.

 


Da allora tanta strada è stata percorsa ma l'obiettivo originale è rimasto il fulcro delle nostre attività: affrontare e risolvere i problemi che gli essere umani costruiscono e poi subiscono. La messa a punto di protocolli predittivi, ripetibili e trasmissibili con soluzioni sempre più efficaci e sempre più efficienti continua ad essere la nostra priorità per produrre il massimo del risultato nel minor tempo possibile.

I risultati ottenuti dagli ultimi studi condotti dal gruppo di ricerca del Centro di Terapia Strategica di Arezzo e dai Centri Affiliati, sparsi in tutto il mondo, nell'arco di 20 anni e su un campione di oltre 10.000 casi trattati, comprendente le varie patologie psicologiche, (panico, fobie, ossessioni e compulsioni disordini alimentari, presunte psicosi, etc...), utilizzando i criteri internazionalmente riconosciuti per la verifica dei risultati in psicoterapia, quali follow-up ripetuti fino ad un anno di distanza dalla fine della terapia ed eseguiti da ricercatori esterni e non dai terapeuti del Centro di Terapia Strategica di Arezzo, mostrano come ben 86% con punte del 95% dei casi è stato risolto mediante un trattamento di durata media pari a sole 7 sedute.

*(Studi pubblicati in "Brief Strategic Therapy" ultimo congiunto lavoro - Nardone G., Watzlawick P., Rowman & Littlefield Publishers Inc, MD, USA, 2004 dove viene esposta la forma più evoluta del modello)

Oggi lo Strategic Therapy Center è una delle società guidate dalla famiglia Nardone, da Giorgio sul piano scientifico didattico, da sua sorella M. Cristina per gli aspetti organizzativi e finanziari. Oltre 200 sono i collaboratori attivi nelle sedi affiliate in Italia e nel mondo; professionisti della terapia breve, della comunicazione e del problem solving Strategico.

Curiosità intellettuale, tenacia, coraggio, fiducia, integrità, umiltà, educazione e generosità.
Questi i valori che ci sospingono e che guidano quotidianamente le nostre azioni.

“Tutto ciò che può essere fatto con poco, invano viene fatto con molto” (G. da Occam)

Perché rivolgersi allo Psicoterapeuta

Rivolgersi allo psicoterapeuta è un strumento prezioso e, in alcuni casi, una vera e propria necessità per rimediare a uno stato di disagio o sofferenza, che può manifestarsi in molteplici modi: una vita familiare o di relazione conflittuale, caotica o insoddisfacente; uno stato di ansia o di paura persistente o paralizzante; un pensiero disturbante; uno stato di angoscia o profonda tristezza; un senso di impotenza o inutilità; dipendenza da sostanze, gioco, internet, shopping o da relazioni sessuali e affettive; impulsività o perdita del controllo; sintomi di varia natura e di diversa gravità; azioni ricorrenti involontarie che, malgrado numerosi sforzi, non riusciamo a dominare, ecc.

Tali situazioni sono frequentemente accompagnate dalla sensazione di non sapere gestire o controllare i propri comportamenti, pensieri o emozioni e da un vissuto di frustrazione, rabbia, paura, colpa, vergogna, ansia, preoccupazione, tristezza, fatica, smarrimento o confusione.

La psicoterapia (dal latino letteralmente "cura dell'anima") rappresenta in tutti questi casi uno spazio protetto e un tempo che la persona in difficoltà si concede per capire cosa succede, trovare sostegno e sollievo, affrontare e risolvere i nodi problematici della propria esistenza, in un contesto accogliente e non-giudicante.

Chiedere aiuto a un professionista certamente non rappresenta un segno di debolezza o di scarsa autonomia, ma un'opportunità per superare la sofferenza, scoprire e apprendere come utilizzare in modo efficace le risorse interiori, effettuare nuovamente scelte autonome e consapevoli nel rispetto di se stessi e degli altri, raggiungere un nuovo equilibrio, adattamento e benessere, nel quadro di un processo di crescita personale globale.

Accanto alla preparazione tecnica, va considerato l'aspetto di relazione: il vissuto di non essere da soli, ma di essere guidati da un professionista verso la scoperta della soluzione più giusta per se stessi, è in sé un importante fattore di sostegno, cambiamento ed evoluzione personale.

Affinché tutto ciò sia possibile, però, è assolutamente indispensabile che ci sia una motivazione autentica e personale al cambiamento, frutto di una elaborazione profonda che si traduce concretamente nella richiesta autonoma di aiuto.

Stampa Stampa | Mappa del sito
Dott.ssa Maria Cristina Meloni P. IVA: 01092740578 CF: MLNMCR71A55B354M

Chiama

E-mail

Come arrivare